cuffie per correre

Cuffie per correre – che caratteristiche devono avere??

Nel corso degli ultimi anni, il running ha visto aumentare in modo esponenziale il numero di praticanti. I vantaggi della corsa sono ormai noti, e confermati da diversi studi scientifici. Con una pratica regolare, ad esempio, è possibile tonificare l’intero organismo, migliorare l’umore e dimagrire. Inoltre, la corsa ha l’innegabile vantaggio di poter essere praticata, con la giusta andatura, anche da chi ha sempre adottato lo stile di vita tipico del sedentario.
Tuttavia, sono molte le persone che non trovano facilmente la motivazione per uscire a correre, soprattutto d’inverno. L’aiuto fornito dalla musica, in questi casi, può risultare determinante. Munirsi di uno smartphone o di un lettore mp3, purché affiancati da un buon paio di cuffie, è la soluzione ideale per rendere più piacevoli e meno monotoni i minuti trascorsi all’aria aperta, soprattutto quando si affronta la corsa in solitudine.

cuffie per correre

Le caratteristiche fondamentali delle cuffie per correre

Per un runner che ama la musica, la scelta delle cuffie ha la stessa importanza dell’acquisto dei capi tecnici. Se questi ultimi non devono intralciare i movimenti, anche gli auricolari è necessario che si rivelino pratici.
Il rischio, infatti, è di ritrovarsi con fili che penzolano a destra e a sinistra, oppure di acquistare auricolari che, non essendo ergonomici, sono a rischio “fuoriuscita” durante la sessione di allenamento. I modelli più indicati, oltre a non doversi muoversi (anche se utilizzati a velocità elevate), è fondamentale che si dimostrino resistenti sia al sudore (questo scongiurerà anche la possibilità di scivolare fuori dalle orecchie) che all’umidità. Fortunatamente, le aziende specializzate nella produzione di cuffie stanno dando sempre maggiore importanza alle esigenze dei runner, proponendo costantemente nuovi auricolari dotati di caratteristiche interessanti.
Se possibile, meglio optare per modelli con comandi esterni; in questo modo, chi li indossa ha la possibilità di regolare con facilità il volume, oppure di cambiare traccia direttamente dalla cuffie. Inoltre, se la musica proviene dallo smartphone, i comandi permettono di rispondere ad eventuali chiamate. Così facendo non si rischierà più di perdere il passo, di fermarsi o di sbagliare percorso per la disattenzione.

L’importanza della qualità del suono: le cuffie

Ovviamente, chi deve acquistare un paio di auricolari per correre non può trascurare la qualità del suono. In particolare, questo aspetto deve essere preso in considerazione da chi è costretto ad allenarsi nel traffico. Nelle cuffie, bassi ed alti pieni e definiti, e l’assenza di distorsione del suono anche a volumi elevati, sono elementi che fanno la differenza tra un modello e l’altro.
Ultimamente, la scelta di molti runner ha visto premiate le cuffie wireless, estremamente pratiche poiché consentono di ascoltare musica senza l’ingombro di fili. I migliori auricolari bluetooth sono, al contempo, leggeri e resistenti, e regalano un suono più coinvolgente. Il miglioramento a livello tecnologico ha portato al lancio sul mercato di modelli di cuffie bluetooth dotati di un’autonomia di buona fattura. Una volta che il livello delle batterie ha raggiunto lo zero, è sufficiente procedere ad una ricarica, della durata di un paio d’ore, per poter riutilizzare nuovamente le cuffie durante la corsa

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *