NordVPN, cosa si può fare con esso

NordVPN, cosa si può fare con esso

Spread the love

NordVPN:

– Un’app affidabile e facile da usare

– Numero di server: più di 5.200 server

– Numero di posizioni del server VPN: 62

– Paese/Territorio: Panama

NordVPN è uno dei marchi più riconosciuti nel campo delle vpn recensioni. Parte del riconoscimento del marchio si basa sulla facilità d’uso del suo design. L’app di Nord per Android è altrettanto facile da usare come il suo client vpn piu economica, con un design simile. Non c’è una curva di apprendimento per un nuovo utente che cerca di passare dal desktop al mobile. 

Come fa il client desktop, l’app di Nord si apre su una familiare mappa della scala blu dove gli utenti possono scegliere di selezionare un paese o connettersi al server più veloce automaticamente. Nord ottiene punti bonus per la sua funzione di split-tunnelling, che ti permette di selezionare altre app che non vuoi far girare attraverso la tua connessione VPN criptata.

Sei connessioni

Il fornitore di servizi VPN offre un numero generoso di connessioni simultanee, con sei connessioni permesse sulla sua rete – quasi tutti gli altri fornitori offrono cinque o meno. NordVPN offre anche un’opzione IP dedicata, per coloro che cercano un diverso livello di connessione VPN. NordVPN offre una funzione di kill switch e la possibilità di VPN in Tor. Non ho scoperto nessuna perdita di privacy durante i test, e ho trovato che le velocità sono affidabili e veloci.

L’abbonamento annuale dell’azienda costa 5,75 dollari al mese (69 dollari fatturati in una volta sola). Mentre questo prezzo annuale è più basso di alcuni altri fornitori, il prezzo mese per mese di 12 dollari è all’estremità alta dello spettro. Tuttavia, il piano biennale ora costa 4,89 dollari al mese (117 dollari). E sì, ha anche una politica di rimborso di 30 giorni.

Anche se NordVPN ha vissuto a lungo nella mia lista delle migliori VPN, l’ho spostata nella casella di penalità nell’ottobre 2019 per rivalutare la raccomandazione dopo che un rapporto è emerso che uno dei suoi server affittati era stato accesso senza permesso nel 2018. Le azioni di Nord a seguito della scoperta hanno incluso – alla fine – molteplici controlli di sicurezza, un programma di bug bounty e investimenti più pesanti nella sicurezza dei server.

Anche se avrei preferito che Nord autodenunciasse il problema molto prima, il fatto che la violazione fosse di natura limitata e non coinvolgesse informazioni identificative dell’utente è servito a verificare ulteriormente che NordVPN non tiene registri delle attività degli utenti. Di conseguenza, Nord rimane sulla mia lista come fornitore raccomandato. 

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.